Pausa

Mi serviva una pausa, o forse mi serve ancora. Non sto scrivendo molto, ma sto provando a capire se quello che dovevo scrivere l’ho esaurito in “Dentro di me” e “Olive snocciolate” (e negli innumerevoli post settimanali di questo blog), o se in fondo sto conservandomi per scrivere qualcosa di nuovo. Originale. E’ aumentato il mio senso critico letterario. Quello sì. Adesso sono quantitativamente di più i libri che mi annoiano rispetto a quelli che mi colpiscono. Per trame. Genere. Soprattutto stile.

Mi abbracci, sei tenero come non ho mai conosciuto. E poi ci somigliamo tanto. Bassi uguali, occhi verdi, stesso humor. Riusciamo a ridere e divertirci da far paura, la gente che ci guarda ci prende per matti. I nostri modi di dire ce li portiamo dietro con noi per settimane. Così da metà aprile, quasi mi scoccia dover dare il merito ad un’applicazione Iphone. Che da tanto tempo non apro più. Non avrebbe senso. Ho te da quasi 6 mesi. Papà mi chiede spesso di te, vuole conoscerti. Ma per adesso direi che non è il caso.

Ma. Non voglio crearmi ansie ancora prima di scartare un regalo, non voglio viaggare a 200 all’ora con la testa. Da 1 a 10 con te sto bene 8, a tratti 9. E non voglio pensarci. Non voglio dire ancora fine perchè non sei 10. Voglio viverti ancora, darmi del tempo. 27 anni forse sono anche questo. Forse.

Credo di essermi preso una pausa dalla vita di qualche anno fa, quando l’obiettivo di una serata erano alcol e portare a casa quanti più numeri di cellulare avessi potuto raccattare. Quando camminavo nel labirinto dark, quando finire alle 2 in un locale con la lingua in bocca di qualcuno era una cosa figa da fare. Per sentirmi carino o soltanto giovane. O tutte e due le cose. Una pausa.

Adesso le mie serate sono cinema, cene, pub, e a volte TV quando c’è poca voglia di uscire dopo una settimana di lavoro-studio-e-palestra. Ho detto basta anche a pallavolo, ho detto basta ai (pochi) kg di troppo. Da gennaio ne ho persi 8.5. Mi lamentavo, sono andato da una dietologa e ora ho (finalmente) il controllo giusto del mio corpo. La pancetta è sparita con le serate nei locali. Quest’anno neanche più G-break a dicembre.

E’ soltanto quel “ma” che ho scritto prima a non lasciarmi del tutto tranquillo.

Annunci

5 risposte a “Pausa

  1. Ciao! Non conto le volte che sono entrato qua dentro aspettando un tuo nuovo post ( proprio non si fa:-)) Come va con il nuovo percorso universitario, continui a dare esami?
    Un abbraccio,
    Roberto

    P.s. Felice che tu abbia trovato un pizzico della tanta agognata serentità!

  2. ciao..il “nuovo” percorso universitario va bene…4 esami e finisco 🙂
    un pizzico di serenità c’è..e non è poca cosa rispetto a periodi passati..ma forse li ho demonizzati più di quello che in realtà erano..
    non ti preoccupare per “le volte che sono entrato qua dentro aspettando un tuo nuovo post”..a me fa solo piacere.
    un abbraccio a te Roberto.
    Anthony

  3. Ben tornato!!Vedo che hai dato una bella svolta al tuo modo di vedere e vivere…i cambiamenti sono sempre una bella cosa a mio parere, dunque ben venga!

  4. Grazie del bentornato Osservatricedistratta…;)
    spero che anche la tua università proceda bene..

  5. Così vai verso….l’OK, ragazzo. Ed a me piace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...