Ad ogni azione

La delusione per come è andata la sto ancora smaltendo. Come una sbronza. E’ proprio delusione, è elaborare un qualcosa misto tra sfiga, rabbia, e senso di colpa. Mio. Siamo usciti 5 volte io e G. 3 prima della bomba, 2 dopo. Tra queste c’è una giornata passeggiando per Mi##no insieme. E mi è piaciuto un sacco, è stata un’uscita diversa dalla-serata-pub-con-cocktail. Faceva freddo, siamo finiti in un bar davanti ad una cioccolata di fronte al Castello Sfor###co. Che è diverso dal pub. Mi manca. O forse più che mancare è la delusione di prima, quel nervoso che mi porta a dover frenare una conoscenza. Col freno a mano.

Comunque.

Ieri al Bo##o con Dado. Io e lui, non capitava da tantissimo tempo. Mi è piaciuto un sacco, è stato un salto al 2007. Quando facevamo tappa praticamente tutte le domeniche. Ho rivisto A. quello fidanzato, siciliano, 30 anni, rasato. Mi ha fatto cenno mentre ballavo, ci siamo avvinghiati in bagno. Nei cessi di un locale. Poi in pista a ballare come se niente fosse. Poi ho rivisto Marco-il-ragazzino-21enne. Uno che fino a qualche anno fa passeggiava per la pista con un chupa-chupa e un cappellino da sole. A me è piaciuto subito, quando l’ho visto la prima volta che ci ho messo piede al Bo##o. Dado me lo boccia facile e incosciamente lo boccio anch’io. Ci siamo baciati, io a Marco. Forse in ricordo di una frequentazione mai nata, forse in ricordo dell’unica notte che ho dormito da lui. Agosto 2008.

Poi faccio un giro con Dado e bevo il secondo Gin Lemon. E ripenso un po’ a G. Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. E’ il terzo principio della dinamica.

Così oggi ho sentito A.

Parcheggio lì vicino, lui si fa trovare all’ingresso del portone, qualche battuta per scaldare il clima. Quello di imbarazzo tra me e lui. Scendiamo le scale, nel suo appartamento ci sono i coinquilini. Mi sento quasi in colpa, sono io ad usare A. per riempire la mente, o per farla allontanare da chi so io. Quasi non mi ricordo qual è. Dice lui. Sì sì, lo dici a tutti i ragazzini che ti porti qui. Ironizzo. Idiota. Risponde. Ma non si chiude da dentro? domando. No, ma se arriva qualcuno sentiamo. Premo l’interruttore, una luce fioca, meglio di niente.

E chiuso in cantina cerco un orgasmo puramente fisico. Quasi come gli attacchi di fame negli ultimi 2 mesi. Viene lui, io subito dopo. Mi passa la cartaigienica e mi dà un bacio. Il secondo quasi mi irrita. Mi spiace…qui in cantina cerca quasi di scusarsi. Tranquillo, è stato perfetto, lo bacio sulla fronte. La cosa bella è che è fidanzato, non si aspetta nulla di più.

Salgo in macchina. Metto il cd di Tiziano. Traccia 07. Quella che abbiamo ascoltato accoccolati in macchina la nostra ultima uscita. Quella dopo il Castello Sforze##o. Alzo il volume, curvo a destra ed esco dalla rotonda.

Quella dopo la cioccolata calda.

Annunci

Una risposta a “Ad ogni azione

  1. sempre vivo?:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...