Coming Out

Ho spento la TV verso la fine del Telegiornale. Mentana stava per salutare i telespettatori che l’hanno seguito fino alle 20.30. L’ho spento quando papà ha detto Antonio, vuoi un dolce? Ho premuto il tasto del telecomando, ho spostato il tavolo della cucina, mi sono alzato in piedi. Per poi risedermi ancora, ma su un’altra sedia, le gambe faticavano a sorreggermi. Vi devo parlare. Ho detto. Mamma ieri mi ha chiesto di dirlo a tutti e due insieme, di far finta che lei non sapesse già. Glielo dovevo, per aver tenuto sulle spalle un peso così tutti questi anni. Ho deglutito. Guardavo quasi solo papà. Vi devo parlare. Silenzio. Sono gay. Mamma piange. Papà mi guarda, socchiude un po’ gli occhi, prende qualche secondo di tempo. 3 al massimo. Eh Madonna mi hai fatto spaventare, pensavo mi dovessi dire chissàcosa, l’avevo capito da tempo, mica è una cosa brutta; ma perchè non me l’hai detto prima?? Chissà che peso che ti sei tenuto dentro questi anni.

Inizio a piangere anche io, lui mi sorride come sa fare solo un padre. Mi alzo, lo abbraccio. Ti voglio bene Gioia mia. Dice lui. Piango ancora più forte, una fontana. Il fiume si è rotto, ha superato gli argini. Quello scioccato ero io. 78 anni. Siciliano. Cresciuto sotto la dittatura fascista.

Adesso non è più come 20-30 anni fa, adesso è una cosa superata, stai solo attento fuori dai locali gay che ci puo’ essere qualche coglione estremista, guardati sempre.

Avevo paura della tua reazione, dico io.

Guarda che sono uno aggiornato io! Anche se ogni tanto pensi che ormai sono un vecchio cretino.

Tremo ancora adesso che è passata un’ora, rimpiango di non averlo fatto prima, poi questa frase me la ripeto anche quando ho iniziato la mia vita a 21 anni con l’accoglienza in Arcigay e non l’ho fatto prima verso i 17. Poi. Poi penso a chi lo tiene nascosto ai genitori per una vita, poi penso che papà mi ha insegnato tanto questa sera, mi ha dato una lezione che porterò sempre con me.

L’ho detto a papà.

E’ il giorno più bello della mia vita.

Annunci

14 risposte a “Coming Out

  1. :))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

  2. Ho letto questo post tutto di un fiato…trattenendo il fiato…con un sospiro di sollievo alla fine…praticamente una riabilitazione respiratoria…sono troppo felice…ti bacio…ti abbraccio…ti stringo forte…

  3. Erano giorni che avevo bisogno di piangere e non ci riuscivo. Stavo aspettando solo di leggerti. Grande Papà per un figlio immenso.
    Stefania

  4. grazie aiort..ti abbraccio fortissimo anche io..
    Stef è stato come rinascere una terza volta…ho provato un nuovo lato dell’amore che mi ha divorato nei pochi secondi in cui aspettavo la sua reazione..mi sono emozionato tantissimo 🙂

  5. Pingback: Storie di coraggio e di libertà « Darling Michele

  6. Conplimenti al tuo papà! e complimenti a te per il tuo coraggio. Sono molto contento per te! Ora sei libero al 100 per 100! Complimenti Anthony! Un bacione Ale

  7. grazie ale..ancora a distanza di giorni non mi sono ripreso dalla batosta emotiva…baci
    🙂

  8. bellissima notizia, e un padre stupendo. ti faccio i miei più sinceri auguri, che bella cosa 😀

  9. Solo per dirti che sono migrata qui e ti ho linkato tra i miei link preferiti.
    L’indirizzo è http://www.signorasinasce.wordpress.com
    Un bacio
    Stefania

  10. grazie osservatricedistratta…un abbraccio! 🙂
    ssn…il tuo nuovo indirizzo tra i miei “amici” blogger l’ho aggiornato subitissimo 🙂

  11. Mi hai fatto piangere tesoro!!! Sono così felice per te, ti voglio bene…. se vuoi ci sono, ho letto il tuo ultimo post ed è tutto bloccato pure per me, magari uno di questi giorni ci facciamo una bella chiacchierata!

  12. grazie Giusi…ti voglio bene anche io!
    una chiacchierata con te più che volentieri!!!!quando vuoi…
    un bacio!

  13. Sono Ale del 1Novembre 2011!
    Stasera ho fatto coming out con mamma! sono devastato! Ho ancora i brividi! Grazie Anthony, sei più giovane di me (io ho 28 anni) e sei stato di ispirazione! Ma devo dire che stasera per la prima volta ho desiderato essere diverso… un bacio a tutti!

  14. ciao Ale! scusa del ritardo..non passavo di qui da un po’…
    sono contento di esserti stato di ispirazione..sono contento di essere stato tra le “mille voci interiori” che ti hanno suggerito “vai!”…i miei complimenti per il tuo gesto…so bene cosa significhi..
    tienimi aggiornato..
    un abbraccio!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...