Passaggio ad uno Sconosciuto

Lorenzo. L’ho conosciuto su Gayromeo (lo so lo so, ripetiamo tutti in coro: “la devo smettere”). 36 anni. Carino. Niente di speciale esteticamente. Però. Ci siamo visti giovedì in un pub di lesbiche, alla fine gli appuntamenti al buio sono rischiosissimi, l’ho sempre pensato. Però. L’uscita nel complesso va bene, parliamo un sacco e soprattutto: è molto colto. Uno di quelli che colleziona ritratti dell”800 e li fa restaurare, uno di quelli che quando parla di Parigi dice che gli piace perchè ha un’anima allo stesso tempo latina ma mantiene un’architettura con influenze ortodosse. Siamo su questi livelli. Altissimi. E a me affascina uno molto colto. Ci baciamo, la cosa strana è che sembra timido, hai 36 anni, dovresti guidare tu il gioco. Ha avuto più storie, più esperienze fisiche-e-non -solo di me. Me l’ha detto lui. Comunque. Ci sentiamo poco, siamo usciti anche domenica pomeriggio, è venuto lui da me e siamo andati a prendere un the freddo al parco vicino casa mia. Non ci siamo neanche baciati perchè quando mi ha riaccompagnato a casa c’erano sguardi indiscreti. E mi ha detto Non ti preoccupare, a me oggi interessava vederti alla luce del Sole. Ah però Lorenzo-parigi-anima-latina, proprio una bella frase. Però non lo so, e non lo voglio sapere, mi lascio sempre dondolare dalle onde, come ho scritto qualche post fa: non me ne frega di niente e di nessuno.

Poi ieri sera sono stato al Bo##o, mi sono trovato lì con Francesco-BIS (blogger, ingegnere sardo), mi sono divertito a ballare con lui sul cubo e con un suo amico (sempre sardo, non so come ma tutti i sardi-gay-di-Milano li conosce lui; e sono pure quasi tutti alti! Io che credevo che i sardi fossero tutti più nani di me coi maglioni fatti di lana di pecora). Comunque. Ballo sul cubo e di fronte a me vedo uno. Ci sorridiamo. Io prendo fiducia perchè mentre ballo intravedo la mia immagine allo specchio, mi piaccio non nel senso di tirarmela, mi vedo più sereno di qualche settimana fa, l’autostima è in salita, mi guardo e io uno come me me lo farei. Va beh. Scendo dal cubo, mi dirigo verso sconosciuto-maglietta-bianca. Rafael. 29 anni. Brasiliano. Mi fa ridere perchè parla con lo stesso accento di Belen Rodriguez. E’ in Italia da 3 anni. Ci baciamo. Bacia molto bene. Sì, quando ci vuole, ci vuole. E’ uno capace. Che bel sorriso che hai. Mi dice. Passiamo il resto della serata insieme, mi accompagna a prendere da bere, lo accompagno a pisciare. Poi sempre in quel misto italiano-brasiliano mi dice che ha litigato col suo amico con cui è venuto e che sarebbe tornato in taxi. E io però ero in macchina da solo durante il viaggio, mi ero trovato lì con Francesco-BIS, Dado non c’era. Però. E’ comunque uno sconosciuto e lo ammetto (questo si chiama proprio pregiudizio sociale), il fatto che fosse brasiliano mi ha fatto pensare: e se fosse un delinquente? e se fosse una marchetta (questa giocava per il fatto che era proprio carino), e se mi dovesse rapinare? Poi ho pensato che in fondo in passato sono anche andato a casa di sconosciuti, mi sono chiuso in dark con estranei, mi sono ritrovato in soffitte e cantine con personaggi ignoti: e che cazzo dovevo lasciarlo lì?

Quindi, gli ho offerto un passaggio, ha accettato. L’ho perquisito prima di salire in macchina (lui rideva di gusto quando gli ho detto che senza perquisizione non l’avrei accompagnato). L’ho riportato a casa e durante il tragitto abbiamo riso di brutto per la situazione, per le mie paranoie (che comunque ci stavano) e per il suo accento che non si capisce quasi un ca##o di quello che dice. Accosto nella sua via, ci baciamo ancora tanto. Bacia bene. Mi chiede il numero, glielo lascio. Ci siamo scritti un mess. Ma credo basta.

Poi nulla. Poi la settimana riprende, poi sono contento che arrivi l’estate. Il bel tempo mi fa uscire più volentieri, mi fa vivere gli incontri ancora più spensierato.

L’Era del Dopo-Simone è finalmente giunta.

Annunci

9 risposte a “Passaggio ad uno Sconosciuto

  1. Sono arrivato sul tuo blog per caso…complimenti scrivi molto bene, esprimi quello che viviamo un po’ tutti…anche se abbiamo – come me – 10 anni in più rispetto a te.
    Un abbraccio
    Teo

  2. Grazie Teo (mi lancio già col diminutivo)!!!! Ora che ci sei arrivato per caso, passa pure ogni tanto a leggere 😉
    10 anni in più ecche-sarà-mai, siamo praticamente coetanei…
    un abbraccio a te.
    Anthony

  3. direi che va sempre meglio 😀 sono contenta per te, però stai attento…anche se comunque sei un uomo adulto in grado di difenderti spero 😛
    ps: “Io che credevo che i sardi fossero tutti più nani di me coi maglioni fatti di lana di pecora)”….come sarda potrei quasi offendermi!!!
    un bacio!

  4. Beh direi che passerò più che ogni tanto! Ho letto tutto il tuo blog dal primo all’ultimo post oggi quando sono rientrato dall’ufficio! Appassionante come un romanzo!

  5. Dai non pensavo fossi sarda!! 🙂 che studi a Roma l’avevo capito…ma che fossi sarda no…beh i pregiudizi sono fatti per essere vinti…giuro che non lo penso più 🙂
    Teo davvero letto tutto?? anche io ieri comunque ho sbirciato il tuo e sai che ho visto tante cose in comune?? 🙂

  6. Si letto tutto d’un fiato!!! 🙂

    Mi fa piacere che sei passato dal mio blog…chissà…magari in quella famosa discoteca milanese della domenica sera ci siamo anche visti, ogni tanto ci capito anch’io! 😉

  7. probabile…c’è tutta la vita-gay-milanese la domenica sera al Bo##o 😉

  8. Ciao. Legendo per caso il tuo simpatico blog, non ho potuto fare a meno di chiedermi…come fa un brasiliano, che quindi parla portoghese, ad avere lo stesso accento di Belen Rodriguez, che è argentina e parla spagnolo???? scusa la pignoleria, ma sono “appassionato” di accenti….

  9. sai che hai ragione in effetti? eh non lo so….eppure l’accento mi pareva proprio uguale…colpa forse del mojito…:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...