Un Pelo Nella Cappella

Sicuramente è un mio limite. Però porca troia.

Venerdì sera sono stato a far l’aperitivo coi miei colleghi. E poi sono andato a dormire da Alessandro-occhi-di-fuoco. Ci salutiamo, saliamo a casa sua, ci baciamo tanto. Poi si mette a baciare la gatta. Anzi, chiamiamola col suo nome. Micia.

Dicono che chi non sopporta gli animali domestici (IO) è fondamentalmente una persona egoista (può anche essere). Dicono che chi ama gli animali più degli esseri umani (LUI) in fondo ha dei problemi (è facile amare solo animali domestici, fanno tutto quello che gli imponi di fare).

Allora: partiamo dal fatto che non sono minimamente contrario alla vivisezione sugli animali. Io rovinerei un gatto anche solo per provare un rossetto nuovo (e ovviamente sacrificherei una bestiola per provare un farmaco innovativo che potrebbe un domani salvare un uomo). Comunque. Tutto questo perchè è arrivata la (mia) fatidica domanda.

La gatta stasera dorme fuori e chiudiamo la stanza, vero?

Ma poi lei soffre. Senza una stanza è come se la privi del 25% del suo mondo. Poverina.

Ma a me della tua micia non me ne frega un cazzo. O meglio, per non passare da puro egoista, me la faccio anche andare bene. Non ti dico niente se ci sono per terra ciuffi di pelo grossi come palle da tennis (fanno schifo ma è casa tua), non dico nulla se in bagno c’è puzza di piscio per via della sabbietta, non dico nulla se il copriletto è cosparso di peli. Ma la gatta sul letto mentre dormiamo proprio no. E poi porca troia. Basta trattare gli animali come esseri umani.

Comunque. Ovviamente vince l’egoista. Io. E anche se gratta fuori dalla porta tutta la notte io di aprire proprio non ci penso. Lui la sera non mi caga. In effetti se sapevo che finiva così dormivo a casa mia. Al mattino sembra ci riappacifichiamo. Facciamo una splendida 69. Gli sborro sul petto.

Apre la porta. Entra la gatta. Sale sul letto. Inizia a parlare solo con la gatta per due ore. Si fa leccare dalla gatta. Tutte le dita in bocca alla gatta. Le stesse che 5 minuti prima erano nel mio culo. Quasi vomito.

Facciamo colazione dopo che mette sullo stereo un CD di musica lirica. A me non dispiace. Ma avrei preferito la nuova di Rihanna. O anche Laura Pausini andava bene. Facciamo colazione con Lui che mi spiega la teoria dei biscotti che si impregnano nel caffèlatte. Se li pucci lasciandoli cadere dall’alto non si impregnano bene. Forse a causa del contatto termico. Ma non dice il tutto scherzando, parla seriamente. Io lo sto per insultare, se parli di Epica vinci tu ma non addentrarti in fisica o in chimica perchè ti mangio.

Torno a casa. Faccio la pipì. Trovo un pelo di gatto nella cappella. Io finchè c’è micia non ci dormo mai più.

Poco ma sicuro.

Annunci

6 risposte a “Un Pelo Nella Cappella

  1. … mi sa che te la dovrai far andar bene così…

  2. ….sto morendo dal ridere…meno male che ci sei tu al lunedì mattina!
    oh…ma com’è che non mi rispondi agli squilli and co.??!!!

  3. Soddisfa i curiosoni come me: tu gli sei venuto sul petto… e lui dove è venuto? Se non ce lo dici non c’è gusto! :-p

  4. Nio mi sa di NO invece, uno così inizia a stancarmi… 🙂

    natalie hai ragione ma quando mi hai squillato ieri stavo correggendo le bozze del secondo libro e poi mi sono dimenticato di risponderti 🙂

    paolo-il-curiosone: lui era sdraiato a pancia in su ed è venuto sul suo petto. Io ho mischiato seme al seme…rischiamo di aver fatto un bambino?? 🙂

  5. Mitiko!!! Anch’io adoro mischiare seme al seme.
    I gatti li adoro, ma quando devono star fuori devono star fuori….peli compresi XD

  6. Grazie Giovanni, mi fai sentire meno in colpa per aver chiuso fuori “micia” 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...