Week-End di Arrivederci

455405809_0f1acea41fAndiamo con ordine. Venerdì sera sono andato a ballare. Ho conosciuto uno che mi sembrava di essermi già fatto qualche anno fa (dopo un po’ che compri pacchetti di figurine può capitare di incontrare i doppioni).

Comunque. Ci guardiamo. Balliamo uno di fronte all’altro. Mi avvicino. Lingua in bocca. Baciava benissimo. Ha vinto il titolo “miglior bacio da sconosciuto 2009″. Mi stacco dal bacio. Ma tu sei Alessandro gli dico. L’ho riconosciuto dal bacio.

Alessandro. 25 anni. Conosciuto del 2007. Capelli neri. Viso ingenuo. Si ricordava di me ancora prima di slinguare. Nella vita balla canta e recita. Io ammiro questa gente, ma se sulla carta di identità non fai Roberlo Bolle come cazzo fai a campare con un paio di spettacolini all’anno? Anche io avrei voluto vincere le olimpiadi di pal#####o ma dopo che in Serie # ho visto un massimo di 150 euro al mese ho pensato di laurearmi in fretta.

Comunque. Finiamo su un divanetto. Lo stesso di settimana scorsa quando ero a fare acrobazie col ragazzino. Ancora acrobazie ma stavolta cambia l’uomo. Uomo. Oddio. Ragazzino.

E’ destino esserci rivisti. Stavolta non voglio che mi scappi ancora. Fatti sentire mi dice lui.

Fatti sentire mi dico. Non lo faccio. Zero messaggi. Per ora zero voglia di uscirci.

Questo fine settimana è stato anche il compleanno di Stefano. L’ho chiamato. 58 minuti di telefonata. Abbiamo parlato un sacco di tutto. Lui sta meglio. Frequenta un ragazzo. Quando me l’ha detto volevo dirgli scusa ti richiamo tra 15 minuti che devo incassare il colpo. Ma non fa nulla. E’ andata così. Terminata la chiamata mi sentivo col cuore strappato dal petto. Forse perchè è giusto un anno fa che mi sentivo immortale. Con lui al mio fianco. E in questo periodo affogo nella solitudine. Abbracciando, scopando e amando solo me stesso. Col cuore e con l’anima. Prima di terminare la chiamata mi ha chiesto se vado con lui a vedere Renato Zero a Milano. L’11 dicembre. A me Renato Zero non piace ma ho gridato sì. Forse perchè con Stefano andrei a vedere anche un concerto dei Jalisse.

Ieri sono stato a cena a casa di amici di Vincenzo. Il mio primo fidanzato. Il primo (dei due) che me l’ha messo fisicamente nel culo per essere chiari. Lui è l’EX che non mi fa male. Non è una cosa fresca come Stefano. Vincenzo è l’ex con cui puoi restare amico. Per Vincenzo provo un affetto mostruoso. Una tenerezza sconfinata. Ma fa parte del passato.

I suoi amici gli hanno fatto una festa a sorpresa visto che venerdì prossimo Vincenzo-Isola-Felice si trasferisce in Sicilia. Sono stati molto carini a invitarmi. Tra tutti i suoi amici non si aspettava di trovare anche me. Mi ha fatto un piacere immenso vederlo. Mi mancherà. Già lo so. Ma ha un posto riservato tra i miei ricordi più belli.

Alla cena di ieri sera ho parlato anche con un suo amico. Massimiliano. 37 anni. Ci siamo scambiati i numeri. Ci siamo scritti qualche sms. Forse una delle prossime sere andiamo a bere qualcosa insieme.

Lo so avevo smesso con la chat. Ma lunedì o martedì sera esco con uno che ho conosciuto su Gayromeo. E’ un poliziotto. Calabrese. Due cose che vanno già a suo favore. Un poliziotto.

Col cuore e con l’anima.

Annunci

2 risposte a “Week-End di Arrivederci

  1. eh ho sperato bene pure io….uff 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...