Due Mele e Poco Più

vareivarie2_001

Passatemela. Ho riletto il vecchio blog per nostalgia. Ri-Posto un vecchio post, faccio traslocare anche lui. Solo lui. Ci sono affezionato. Rileggetevi questo delirio di idiozia.
Io il dubbio ce l’ho sempre avuto. Ora me lo sono tolto.
Allora: ho recuperato delle vecchie audio-cassette musicali (quelle che c’erano quando i CD ancora non avevano messo piede sulla Terra)…le mitiche raccolte di canzoni dei cartoni animati (chi non ricorda “Fivelandia”???) cantate dall’evergreen Cristina D’avena! (la raccolta era arrivata tipo fino al “Fivelandia 10” e Cristina D’avena si sarà comprata un attico-con-terrazza-vista-Colosseo).
Comunque.
Mi sono imbattuto nella canzone dei Puffi. Io amo i puffi. Li ho amati fin dal primo giorno. Al di là che mi sono sempre chiesto se esistesse un Puffo omosessuale (avevo dei dubbi su Puffo-vanitoso) e se tutti i Puffi fossero frutto di incesto (escludendo Bontina che sarà priva di mestruo c’è solo Puffetta e gli altri sono maschietti) le cose da chiarire sono altre. Allora:
 

1- Cosa significa “puffare”? Lo so che ho scritto una serie di racconti erotici-omosessuali e forse il mezzo pervertito sono io. Ma a me “puffare” fa venire in mente quello. (e una canzone si intitola “Puffa di qua Puffa di là”. (poi ci si lamenta che gli adolescenti si consumano col sesso facile).

 
2- (punto più importante): una delle sigle dei Puffi (ce ne sono un botto, ce n’è anche una che si intitola “Puffa un po’ di arcobaleno”, voglio conoscere l’autore del testo e sapere che funghi allucinogeni ha ingerito mentre pensava alle parole). Comunque, un’altra canzone dice: “Chi siano non lo so, gli strani ometti blu, son alti su per giù due mele e poco più”.
I Puffi sono altissimi.
Ho provato a simulare un Puffo esattamente come dice la canzone. Due mele e poco più. Ragazzi: un Puffo medio si aggira sui 23 centimetri!
Ma io dico: e le proporzioni? Vorrei ricordare che i Puffi vivono sotto i funghi! Ma dove esistono funghi di almeno 40/50 centimetri???? Mezzo metro di funghi. Sono geneticamente modificati!
Vogliamo concludere col resto? Gli altri personaggi: il gatto Birba a questo punto non è un gattino ma un puma e a Gargamella i Puffi arrivano poco sopra le scarpe (rosse, sempre quelle). Quindi: o Gargamella porta le Buffalo da tamarro anni ’90 oppure è un ex giocatore di NBA.
E poi non trova mai il villaggio segreto. Ma forse è meglio così. Se io mi dovessi imbattere in un villaggio di ometti blu ALTI come Puffi scapperei via gridando.
E di corsa.
Annunci

6 risposte a “Due Mele e Poco Più

  1. Ehehe!
    Magari le mele del belgio sono un pò più piccole e quindi non arrivano ai tuoi 23 cm! 😀
    Ho letto il tuo blog, e mi sembra quasi di conoscerti! Nel senso che ho altri amici gay che hanno il tuo stesso umorismo!
    Ti ho trovato davvero simpatico e umano, capisco perchè sei stato in grado di scrivere un libro.
    Già, leggendoti sembra quasi di stare davanti ad uno di essi.
    Coplimenti!
    Ciao e a presto!
    Alberto.

    PS: da piccolo anch’io amavo i puffi, ricordo che a 6/7 anni feci il diavolo a 4 per averne uno di plastica, mio padre cedette e me lo comprò nel negozio dietro casa. 4 mila lire nel 1983 erano un pochino i soldini!
    Ma dopo il pupetto di plastica, smisi di guardarli. Smisi di seguirli, non avevo più interesse per loro.
    C’erano le avventure di Mazinga in Tv, eh! 😛
    Ciao! 😉

  2. Ciao Alberto. Grazie dei complimenti, hai vinto il titolo “commento più bello del mio blog edizione 2009” 🙂 !!! sono molto contento che ti piaccia il mio “stile di scrittura” 🙂
    ciao e a presto!

    ps: anche io ce li avevo i pupazzetti dei puffi e pensare che costavano solo 4000 lire mi fa sentire vecchiooo 😦
    pps: concordo, devono essere per forza mele del Belgio 🙂

  3. ehehe!
    Grazie per l’investitura Anthony, ma non merito così tanto al primo commento! 😀
    Adoro i blog e quelli che ci scrivono, soprattutto se pieni di autoironia e fantasia! Anche se si può stare dietro un nome inventato o no, l’importante è che esprimano un qualcosa.
    T’invito a cercare nella mia blogroll un’altro blogger di wordpress, amico mio, che sembra la tua fotocopia romana.
    Da lui, dalla sua autoironia, ho imparato tanto.
    Ti sembrerà stupido, ma è così! 😀
    I social network stanno lentamente appiattendo quello che fino a 2 anni fa era invece il cavallo di battaglia di tante persone come me che avevano voglia di esprimersi e di lasciare una traccia di se.
    Certo, perchè non usare anche loro come mezzo di comunicazione?
    Ce li vedi dei post pubblicati nelle bachece di FB?
    Lì si è abituati a correre, a leggere un microcommento, non starebbero mai fermi a leggersi mezzometrodipost!
    Allora si va di link alla grande. Nella speranza che almeno quelli li leggano!
    Io nei blog ci credo ancora, e anche se stanno lentamente muorendo, non tutti li abbandonano.
    Come il sottoscritto, che ne ha 2 e che cerca di tenerli sempre aggiornati.
    Non ricordo più perchè ti stavo scrivendo… Ahi, è l’età che avanza! 😀
    Comunque, io ti aggiungo alla mia blogroll.
    Mi sembra doveroso, visto il meritato premio ricevuto! 😉
    Ciao e alla prossima!

  4. hihi… io cercavo il villaggio degli snorky… rischiando più volte di affogare (avevo sei anni o poco più) e finendo per diventare un discreto apneista!

    …23 cm di puffo che puffa di qua e puffa di là… sembra quasi il titolo di un racconto erotico!

    V.

  5. alberto ti ho aggiunto anche io tra i miei “blogger amici” 🙂
    V. tu cercavi gli snorky perchè avevano quel coso fallico sulla testa 🙂

  6. Ahaha! 😀
    Non saprei cosa è meglio a questo punto…
    Il polmone fallico degli Snorky oppure la testa di culo degli alieni presenti nella serie di Dottor Slump&Arale!
    Grazie per avermi aggiunto!
    Buon WE a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...